Pinguino delle Galapagos

ANNUNCIO PUBBLICITARIO Fonte dell'immagine

Il Pinguino delle Galapagos è un pinguino endemico delle Isole Galapagos. È l'unico pinguino a vivere sull'equatore in un ambiente tropicale.

Il pinguino delle Galápagos sopravvive grazie alle fresche temperature oceaniche derivanti dalla corrente di Humboldt e alle fresche acque provenienti da grandi profondità portate dalla corrente di Cromwell. ( Vedi Galapagos Ocean ).



I parenti più prossimi dei pinguini delle Galapagos sono i Pinguino africano , il Pinguino di Magellano e il Pinguino di Humboldt .



Il pinguino delle Galapagos si trova principalmente sull'isola Fernandina e sulla costa occidentale dell'isola Isabela, ma piccole popolazioni sono sparse su altre isole dell'arcipelago delle Galapagos.

Caratteristiche del pinguino delle Galapagos

Il pinguino delle Galápagos è il più piccolo dei pinguini del clima caldo. È alto solo da 16 a 18 pollici (da 40 a 45 centimetri) e pesa solo 5 libbre (da 2 a 2,5 chilogrammi). I pinguini delle Galapagos hanno una sottile fascia bianca che corre sotto il mento. Hanno una forma a ferro di cavallo capovolta nera intorno alla pancia. Sebbene lo schema delle bande sui pinguini delle Galapagos sia simile a quello dei pinguini Pinguini di Magellano , i pinguini delle Galapagos sono notevolmente più piccoli e la fascia nera principale intorno alla loro parte anteriore è molto più sottile.

Il becco dei pinguini delle Galapagos è più lungo e più sottile dei becchi degli altri cugini della regione temperata. I pinguini adulti hanno la testa, il dorso e le pinne nero-bluastro quando sono nuovi. Piume consumate più vecchie, dal colore opaco al marrone e dall'aspetto un po 'sfilacciato.

Dieta dei pinguini delle Galapagos

I pinguini delle Galapagos mangiano principalmente piccoli pesci come triglie e sardine. Dipendono dalle correnti oceaniche per portare i pesci nei loro luoghi di alimentazione. Il maltempo di El Nino (un fenomeno globale accoppiato oceano-atmosfera) ha causato una grave carenza di cibo circa 20 anni fa. A quel tempo morì oltre il 70% dei pinguini delle Galapagos.

Comportamento del pinguino delle Galapagos

I pinguini delle Galapagos non sono migratori, rimangono in acque temperate tutto l'anno. Uno dei problemi principali per questo pinguino è mantenere la calma. Vivendo vicino all'equatore, le temperature possono salire fino a oltre 100 gradi Fahrenheit (38 gradi Celsius) durante il giorno. I pinguini delle Galapagos si mantengono freschi nuotando e cercando cibo nell'acqua fredda della corrente di Cromwell nell'Oceano Pacifico durante il giorno.

Durante le notti fresche dormono e nidificano sulla terra. I pinguini delle Galápagos tengono aperte le pinne per aiutare il calore a sfuggire ai loro corpi. Proteggono i loro piedi dalle scottature tenendo le pinne sopra i piedi quando sono a terra.

Riproduzione del pinguino delle Galapagos

I pinguini delle Galapagos usano tane e di solito vengono deposte due uova. Si accoppiano e si riproducono solo quando c'è cibo in abbondanza. Spesso viene allevato un solo pulcino. Entrambi i genitori si prendono cura delle uova per 38-40 giorni. I pulcini sono accuditi sia da maschi che da femmine. Il pulcino è custodito per circa 30 giorni dopo la schiusa. I pulcini poi muoiono e ottengono le loro piume adulte e diventano indipendenti in circa 60-65 giorni.

Galapagos Penguin Predators

I predatori includono il Squalo delle Galapagos e l'occasionale sigillo. A terra, le uova ei pulcini di pinguino sono soggetti alla predazione da parte degli Falco delle Galapagos e ha introdotto i ratti.

Conservazione dei pinguini delle Galapagos

Il pinguino delle Galapagos è in pericolo, con una popolazione stimata di circa 1.500 individui nel 2004, secondo un sondaggio della Charles Darwin Research Station. La popolazione ha subito un allarmante calo del 65% negli anni '80, ma si sta lentamente riprendendo. È quindi la specie di pinguino più rara (uno status che viene spesso erroneamente attribuito al Pinguino dagli occhi gialli ).

I livelli di popolazione sono influenzati dagli effetti dell'oscillazione meridionale di El Niño, che riduce la disponibilità di pesci in branco, portando a una bassa riproduzione o alla fame. Tuttavia, fattori antropogenici (ad esempio inquinamento da idrocarburi, catture accessorie e concorrenza) potrebbero aggiungersi alla scomparsa di questa specie. Sull'isola Isabela, i gatti, i cani ei topi introdotti possono attaccare i pinguini e distruggere i loro nidi.