Chatham Albatross

Il Chatham Albatross, Chatham Mollymawk, o Chatham Islands Mollymawk, Thalassarche eremita, è un albatro bianco e nero di taglia media che si riproduce solo su The Pyramid, un grande faraglione roccioso nelle Isole Chatham, Nuova Zelanda. A volte viene trattato come una sottospecie del timido albatro Thalassarche cauta. È il più piccolo del gruppo di Shy Albatross.

L'immagine dell'Albatro di Chatham è stata sotto licenza Creative Commons Attribuzione .
Fonte originale : Craig Nash
Autore : Craig Nash



Il Chatham Albatross è classificato come Critically Endangered (CR), esposto a un rischio estremamente elevato di estinzione in natura.

Il Chatham Albatross è stato descritto per la prima volta come Diomedea cauta eremita da Robert Cushman Murphy, nel 1930, sulla base di un esemplare di Pyramid Rock, nelle Isole Chatham. Descrizione - Il Chatham Albatross pesa 3,1-4,7 kg (6,8-10 libbre) e ha una lunghezza di 90 cm (35 pollici). L'adulto ha la corona, il viso, il mantello superiore, la schiena, l'ala superiore, la coda e la gola grigio scuro. Hanno groppa e parti inferiori bianche. Di Più



Albatross e Chatham Albatross erano tutti considerati la stessa specie fino a un libro del 1998 di Robertson e Nunn. Altri esperti hanno seguito l'esempio, con BirdLife International nel 2000, Brooke nel 2004, ACAP nel 2006 e SACC nel 2008. Sebbene alcuni, come James Clements (al momento della sua morte) non fossero d'accordo, né la Cornell University da allora (che è responsabile del suo libro). Di Più



L'albatro di Chatham nidifica su sporgenze rocciose e pendii ripidi (5). Si nutrono negli oceani sopra il versante continentale, in particolare nelle zone di risalita (4). Biologia - A causa del difficile accesso all'isolotto della Piramide e delle condizioni meteorologiche e del mare che lo circondano, l'albatro di Chatham rimane una delle specie di albatro meno conosciute al mondo (2) (5). Di Più

L'albatro di Chatham ha un piumaggio grigio-nero sul dorso, sulla coda e sui lati superiori delle ali, mentre la groppa e le parti inferiori sono bianche. La corona, la faccia e la gola sono di colore grigio scuro, in contrasto con il becco affilato, che è di colore giallo brillante con una macchia scura sulla punta della mandibola inferiore. I giovani hanno più piumaggio grigio e un becco grigio-blu, con punte nere su entrambe le mandibole (3). Di Più

tempesta estrema nel 1985 e, sebbene Chatham Albatross non sia stato gravemente colpito come Northern Royal Albatross Diomedea sanfordi sui Quarantaquattro, la specie è di conseguenza classificata come in pericolo critico. Le tendenze passate sono sconosciute ma non ci sono prove attuali di un calo della popolazione. Di Più



Un albatro di Chatham in volo è uno spettacolo magnifico. Con più del doppio dell'apertura alare dei nostri comuni gabbiani dal dorso nero, l'albatro di Chatham scivola a più di 80 km / h, ma apparentemente esercita solo uno sforzo infinitesimale per raggiungere queste enormi velocità. Di Più

Negli anni '80 due Chatham Albatross erano visitatori abituali di Albatross Island nello Stretto di Bass tra la Tasmania e l'Australia continentale (Tickell 2000). Chatham Albatross è elencato come in pericolo critico dall'IUCP. Questa specie è limitata a un'area estremamente piccola durante la riproduzione e i rischi includono la perdita di habitat, la distruzione dell'ambiente locale (es. Fuoriuscita di petrolio) e le malattie. La vegetazione e il suolo di Pyramid Rock sono soggetti a periodici danni causati dalle tempeste e questo influisce sulla stabilità dei nidi. Di Più

Ogni anno, gli albatri di Chatham tornano per riprodursi su un unico cumulo di roccia, chiamato Piramide, nelle Isole Chatham, in Nuova Zelanda. A metà degli anni '80, forti tempeste hanno danneggiato questo habitat riproduttivo. Sebbene l'habitat si stia lentamente riprendendo, ciò ha avuto un impatto considerevole sul successo riproduttivo di questo albatro. Tuttavia, si ritiene che i decessi legati alla pesca rappresentino la più grande minaccia alla sopravvivenza di questa specie. Di Più



L'albatro di Chatham è in grave pericolo di estinzione, con solo circa 11.000 uccelli rimasti. Kennedy Warne * EcoCenter: Oceans The Amazing Albatrosses = Volano a 50 miglia all'ora. Passa anni senza toccare terra. Prevedi il tempo. Compagno per la vita. E sono tra gli uccelli più a rischio di estinzione al mondo. Di Più

guida all'identificazione della razza del cane

L'Albatro di Chatham (Thalassarche eremita) è un albatro bianco e nero di taglia media che si riproduce solo su The Pyramid, un grande faraglione di roccia nelle Isole Chatham, Nuova Zelanda. A volte è trattato come una sottospecie di Shy Albatross T. cauta. L'isolotto su cui si riproduce questo albatro ha subito un significativo declino delle condizioni dell'habitat, l'uccello è quindi elencato nella Lista Rossa IUCN come Critically Endangered. La popolazione attuale è stimata in 11.000. Di Più

Chatham Albatross dall'altra parte dell'Oceano Antartico ha ispirato i nostri team e ha ricordato loro l'importanza del nostro lavoro. Quel giorno l'albatro era al sicuro, ma un altro giorno potrebbe essere annegato su un palangaro. Dobbiamo fare tutto quanto in nostro potere per evitare l'inutile abbattimento di questi uccelli: abbiamo perso troppi albatros in passato siamo determinati a non perderne molti di più. Di Più