Gallo cedrone

Fonte dell'immagine

Il Gallo cedrone (Tetrao urogallus) è anche noto come gallo cedrone o gallo cedrone occidentale. Il gallo cedrone è il membro più grande della famiglia dei galli cedroni, raggiungendo oltre 100 centimetri di lunghezza e 4 chilogrammi di peso. Trovato in tutto il nord Europa e in Asia, è rinomato per il suo spettacolo di accoppiamento unico. I maschi di gallo cedrone sono chiamati 'galli' e le femmine sono chiamate 'galline'.



I maschi e le femmine di gallo cedrone possono essere facilmente identificati individualmente dalle loro dimensioni e colorazione.



Il gallo cedrone maschio (gallo) è molto più grande, pesa in media 4,3 chilogrammi (9,5 libbre) e raggiunge i 6,3 chilogrammi (14 libbre) negli individui più grandi. Il Gallo cedrone maschio può variare da 74 a 100 centimetri (da 29 a 40 pollici) di lunghezza e ha un'apertura alare di circa 1,2 metri (3,9 piedi). Le penne del corpo sono di colore dal grigio scuro al marrone scuro, le penne del petto sono lucide metalliche verde scuro. Le copritrici del ventre e del sottocoda variano dal nero al bianco a seconda della razza.

La femmina del Gallo cedrone (gallina) è molto più piccola e pesa circa la metà del maschio. Il suo corpo dal becco alla coda è lungo circa 54-63 centimetri (21-25 pollici), l'apertura alare è di 70 centimetri (28 pollici) e pesa circa 2 chilogrammi (4,4 libbre). Le piume sulla parte superiore sono marroni con sbarramento nero e argento, sulla parte inferiore sono più chiare e giallo-buffo.

Sia i maschi che le femmine di gallo cedrone hanno una macchia bianca sulla prua dell'ala. Hanno le gambe piumate, soprattutto nella stagione fredda per proteggersi dal freddo. Le loro file di punte di corno piccole e allungate forniscono un effetto racchette da neve che ha portato al nome di famiglia tedesco 'Rauhfusshühner', tradotto letteralmente come 'polli a piedi crudi'. Queste cosiddette 'virate da corteggiamento' tracciano una chiara traccia nella neve in inverno. Sia gli uccelli maschi che quelli femminili del gallo cedrone possono anche essere distinti molto facilmente dalle dimensioni delle loro impronte. C'è una macchia rossa brillante di pelle nuda sopra ogni occhio. Nella lingua tedesca dei cacciatori, queste sono le cosiddette 'rose'.

Gli uccelli del gallo cedrone non sono volantini eleganti a causa del loro peso corporeo e delle ali corte e arrotondate. Durante il decollo producono un rumore fragoroso improvviso che scoraggia i predatori. A causa delle dimensioni del loro corpo e dell'apertura alare evitano foreste giovani e fitte durante il volo. Durante il volo gli uccelli del Gallo cedrone riposano in brevi fasi di volo a vela. Le piume di gallo cedrone producono un fischio.

Il Gallo cedrone è un erbivoro e vive di una varietà di alimenti tra cui germogli, foglie, bacche, insetti, erbe e in inverno soprattutto aghi di conifere. Puoi vedere i resti di cibo nei loro escrementi, che hanno un diametro di circa 1 centimetro e una lunghezza di 5-6 centimetri. La maggior parte dell'anno gli escrementi sono di consistenza solida, ma con la maturazione dei mirtilli dominano la dieta e le feci diventano senza forma e nero-bluastre.

Durante l'inverno, quando un elevato manto nevoso impedisce l'accesso alla vegetazione del terreno, il Gallo cedrone trascorre quasi giorno e notte sugli alberi, nutrendosi di aghi di conifere di abete rosso, pino e abete, nonché di gemme di faggio e sorbo.

Molti galli cedroni sopravvissuti diminuiscono nonostante i massicci sforzi per allevarli in cattività e rilasciarli in natura. Le minacce più gravi per la specie sono il degrado dell'habitat, in particolare la conversione di diverse foreste native in piantagioni di legname spesso monospecie, e gli uccelli che si scontrano con recinti eretti per tenere i cervi fuori dalle giovani piantagioni. Anche l'aumento del numero di piccoli predatori (es. Volpe rossa) dovuto alla perdita di grandi predatori (es. Lupo, orso bruno) causa problemi in alcune zone. In alcune aree, il calo è dovuto a un'eccessiva caccia, sebbene le leggi sulla selvaggina in molte aree lo abbiano fermato. Non viene cacciato in Scozia e in Germania da oltre 30 anni.